Pubblicazione di matrimonio

Col termine "pubblicazione di matrimonio" si intende il procedimento con il quale l'Ufficiale dello Stato Civile accerta l'insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio, "pubblicizzando" l'intenzione degli sposi tramite trasmissione online all'Albo Pretorio del Comune.
La pubblicazione deve essere richiesta all'Ufficio di Stato Civile del Comune dove ha la residenza uno dei futuri sposi, anche in caso di matrimonio religioso valido agli effetti civili.
Il procedimento si divide in tre fasi:
  1. Avvio della pratica di matrimonio. Se i nubendi devono contrarre matrimonio civile, la richiesta della pubblicazione deve essere effettuata da entrambi presentandosi personalmente all'Ufficio di Stato Civile. Se gli sposi intendono contrarre matrimonio concordatario devono essere muniti della richiesta del Parroco/ Ministro del culto. L’Ufficio concorderà , in base alle date disponibli e alle esigenze di servizio, la data per effettuare le pubblicazioni. Chi richiede la pubblicazione deve dichiarare il nome, il cognome, la data e il luogo di nascita, la cittadinanza degli sposi, il luogo di loro residenza, la loro libertà di stato. L’ufficiale di stato civile deve verificare l’esattezza delle dichiarazioni di cui all’articolo 51 del D.P.R. 396/2000;
  2. Istruttoria. La documentazione necessaria a comprovare l'esattezza delle dichiarazioni rese dagli sposi è acquisita d'ufficio presso i comuni di nascita e di residenza. Nel giorno stabilito, i nubendi dovranno presentarsi personalmente con la documentazione richiesta oppure, tramite procura speciale, potranno delegare ad altri la sottoscrizione del relativo verbale così come preventivamente concordato con l’ufficiale di stato civile;
  3. Esposizione delle pubblicazioni. Completata l'acquisizione della documentazione necessaria l'Ufficiale dello Stato Civile provvede a trasmettere la pubblicazione all'Albo Pretorio. La pubblicazione sarà visibile online accedendo al sito "Albo pretorio" specificando Settore "DEMOGRAFICI", Tipo di atto "PUBBLICAZIONI" e raffinando la ricerca indicando l'Anno corrente. L'Ufficiale dello Stato Civile richiederà analoga procedura al comune di residenza dello/a sposo/a se diverso da Reggio Calabria.
Le pubblicazioni devono rimanere pubblicate, nei siti internet dei Comuni di residenza di entrambi gli sposi, per almeno 8 giorni interi. Trascorsi ulteriori 3 giorni senza che sia stata fatta opposizione, l’ufficiale di stato civile può procedere alla celebrazione del matrimonio.
 
Il matrimonio deve essere celebrato entro i 180 giorni successivi alla pubblicazione. La celebrazione può avvenire in qualsiasi comune italiano.
 
Nel caso di matrimonio religioso gli interessati provvederanno, trascorsi i termini di legge, al ritiro del nullaosta alla celebrazione, da consegnare al Parroco o al Ministro di culto. Il certificato di eseguite pubblicazioni/nullaosta al matrimonio religioso valido agli effetti civili può essere rilasciato a partire dal quarto giorno successivo all'avvenuta pubblicazione senza esito di opposizioni.
 
Nel caso di matrimonio civile da celebrarsi in comune diverso da quello di residenza degli sposi, gli stessi provvederanno a richiedere l'apposita delega.
 
I cittadini stranieri che intendono contrarre matrimonio nel Comune devono preventivamente contattare l’ufficio preposto al fine di ottenere le necessarie informazioni atte a reperire la documentazione necessaria allo scopo.
 
Dove rivolgersi
Ufficio Matrimoni
Via Torrione Prolungamento 2/N, Reggio Calabria


Data pubblicazione: 31/08/2012
.
Documentazione allegata
scarica Modello Richiesta pubblicazioni
Contenuti correlati
Nessun articolo disponibile.